omarpedrini_unplugged

Per questo intimo tour lo Zio Rock propone, oltre agli indimenticabili successi dei Timoria, brani della sua carriera solista, sopratutto quelli tratti da “Che ci vado a fare a Londra?” (Universal) ultimo lavoro discografico pubblicato nel gennaio 2014 e registrato tra Italia ed Inghilterra (Manchester), con il master poi prodotto nei rinomati Exchange Studios a Londra da Mike Marsh (Bjork, Massive Attack, Depeche Mode) e Karen Thompson (Brian Ferry, Subsonica), dando il via ad una nuova fase “british” studiata e realizzata con la Ignition, il management di Noel Gallagher degli Oasis, instaurando una collaborazione sinergica soprattutto con Michael Beasley e Scott Anderson dei The Folks.

Nel live, dove è accompagnato alla chitarra da Marco Grasselli, non mancano momenti di arte poetica legata ad autori che lo hanno ispirato nei suoi reading teatrali, dalla beat generation a Majakowski e non si escludono momenti d’improvvisazione e magari anche qualche cover dedicata ai suoi miti musicali…per citarne alcuni Neil Young, Piero Ciampi e Paul Weller.

Si ricorda anche che lo “Zio Rock” è testimonial dei siti Unesco della Lombardia in occasione di Expo 2015 e che lo scorso luglio ha presentato il nuovo singolo “Sorridimi che anticipa il nuovo album in uscita nei primi mesi del 2016 su licenza Universal Music e scaricabile da iTunes e Spotify.

Info tour: Alessandro Piccioni – www.ilpiccio.netinfo@ilpiccio.net – 3927248964
Info artista: www.omarpedrini.com

One thought on “Omar Pedrini, tra musica e poesia, disponibile in unplugged!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *