isuperflui-1024x634

Forte e chiaro il messaggio musicale de I Superflui, storica band della miglior ondata rock marchigiana anni ottanta, tornata prepotentemente sulle scene in versione rinnovata; il messaggio dice “niente compromessi”. Potenza dirompente, suono teso e diretto, anthem rock implacabili: musica ribelle allo stato puro. Reso ancora più incisivo rispetto al sound originale della formazione – emersa a suo tempo come garage punk band post wave – l’impatto de I Superflui sul palco risulta ancora più efficace e sovversivo, grazie alle accresciute qualità musicali del combo, nonché per gli affascinanti spunti bluesy che deliberatamente spuntano qua e là nelle esecuzioni a guarnire una torta preparata con pezzi originali e ficcanti (“I’m Ugly”). Ospiti attesissimi il prossimo 23 luglio come open-act dei Giuda alla nona edizione del prestigioso Maremoto Festival (che si terrà dal 23 al 26 a San Benedetto del Tronto), certo tra le le rassegne più importanti del settore nel centro Italia. La band da circa sei mesi è in giro per l’Italia per riprendere confidenza con il palco (in realtà non lo hanno mai abbandonato) riscuotendo sin da subito consensi da parte di pubblico e direttori artistici, le ultime due date (3 e 4 luglio) a Campobasso ed a Circello, in provincia di Benevento, sono state letteralmente un successo.

I Superflui sono ormai sul trampolino di lancio per la registrazione di un mini Lp di materiale inedito, questo power trio di Ascoli Piceno, vive nel costruttivo dialogo tra Fabio Montanari, alla chitarra e alla voce, con la ritmica esplosiva dei fratelli Pierpaolo e Annalaura Sita, rispettivamente batteria e basso.
Superflui certo, ma solo per modo di dire.

Discografia:

Tant qu’ll aura du rock, vol.1 – LP – AA.VV. – (Stop it Baby Records, 1988)
Neolithic Sounds From South Europe – LP (Electric Eye, 1987)
Pubblicazioni online

Booking&Management: Alessandro Piccioni – www.ilpiccio.net – 3927248964 – info@ilpiccio.net
Addetto Stampa: Giancarlo Mei – meigiancarlo1@tin.it
Info ArtistaI-Superflui

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *